Musile: ambiente, cultura e prodotti tipici

By at 11 ottobre, 2010, 3:34 pm

Ormai è tradizione che la settimana prima di San Marco, la Pro Loco di Musile organizzi, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, l’atteso evento “Pedalar Gustando”.
“Pedalar Gustando” è un momento ricreativo con il quale si vuole favorire nei partecipanti la consapevolezza culturale dell’ambiente in cui viviamo, portando anche all’attenzione della cittadinanza e delle istituzioni locali le ricchezze e la valenza del territorio comunale, appartenente all’area della laguna nord di Venezia.
Nell’edizione di quest’anno il percorso si è snodato lungo la Piave Vecchia fino a lambire la laguna, in prossimità delle valli da pesca. Il fiume, partendo da via Intestadura, nel suo silenzioso e lento fluire, offre scorci di particolare bellezza: lungo le sue rive, canneti, boschetti di pioppo e salice costituiscono l’habitat ideale per numerose specie animali. Percorrendo la “restera” della Piave Vecchia, la pista dalla quale, fino alla metà del secolo scorso, uomini e animali trainavano le imbarcazioni commerciali che risalivano o discendevano il corso del fiume, si arriva a Caposile. Attraversato il ponte di barche, posto nel punto in cui la Piave Vecchia riceve, da destra, il taglio del Sile, una piccola deviazione di circa un chilometro lungo l’argine del Taglio di Sile consente di ammirare uno scorcio della laguna. E’ qui che siamo stati ospitati dalla Blu Valley, valle nella quale si allevano pesci in habitat naturale.
Proseguendo per via Salsi si raggiunge la Torre del Caligo, posta dalla Serenissima Repubblica di Venezia a guardia della congiunzione tra la laguna, il fiume e tutto l’entroterra.
Il percorso poi, per chi ha voluto, si è inoltrato nelle valli, fino ad arrivare a Lio Maggiore.
Prezioso è stato il supporto tecnico-culturale delle guide ambientali, che hanno illustrato lungo tutto il percorso, con competenza e professionalità, le caratteristiche della vita vegetale ed animale ed i rischi che questi corrono a causa dell’abuso da parte dell’uomo verso l’ambiente. La fatica del pedalare lungo sentieri sconnessi, è stata gratificata, oltre che dal contatto con la natura ed il bellissimo paesaggio, anche dal gusto: infatti lungo il percorso sono state effettuate alcune soste presso cantine ed agriturismo, per degustare i prodotti tipici del territorio.
Un altro importante evento ha caratterizzato la primavera a Musile: il “Convivio Divino”.
L’idea, nata della volontà di mettere in sinergia le conoscenze, le competenze e le peculiarità delle Associazioni che maggiormente operano in Musile, in particolare per la qualità degli eventi prodotti, si è finalmente concretizzata con la realizzazione di questo evento. Le associazioni Sette Agosto, Calcio San Donato e la Pro Loco, incoraggiate dall’Amministrazione Comunale, ed in particolar modo dal Sindaco, on. Gianluca Forcolin, si sono poste l’obiettivo di promuovere l’area del Basso Piave, creando uno specifico evento finalizzato al recupero e alla valorizzazione dei piatti e dei prodotti tipici del territorio (agro-alimentari, del mare e delle valli locali), che trovano la loro miglior espressione nella cucina locale, caratterizzata da ricette semplici ma di notevole valore gastronomico, accompagnate dai vini dell’area.
Si è voluto favorire lo sviluppo delle attività produttive legate al territorio coinvolgendo attivamente nel progetto i coltivatori diretti, i pescatori ed i ristoratori. Inoltre, questa rete di collaborazioni attive ha permesso di promuovere la conoscenza integrata della realtà dell’entroterra presso il grande pubblico.
L’evento si è svolto l’11 aprile, riscuotendo un generoso quanto caloroso successo di pubblico, che ha mostrato di gradire, oltre alla ricchezza ed alla organicità degli argomenti proposti, la degustazione delle ricette e dei vini tipici della gastronomia locale.
Mario Falcone

Categories : Pro Loco Musile


Non c'è ancora nessun commento.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.