Quarto d’Altino investe sulla cultura

By at 3 maggio, 2011, 1:54 pm

Un pittore ed un poeta di Quarto parteciperanno al prossimo Palio di Feltre. Non in qualità di cavalieri ma bensì come rappresentanti dell’ “Arte Altinate”. Il Comitato del Palio ha accettato sia il dipinto dello stendardo della manifestazione del 2011, realizzato da Paolo Canciani, sia il “poema”, scritto da Dante Carraro, che verrà letto all’apertura del Palio. E’ questo uno dei frutti di una serie di iniziative della Pro Loco, nate qualche anno fa, tra le quali: aprire uno spazio espositivo agli artisti locali durante l’annuale manifestazione “Mostre in piazza”; partecipare con proposte culturali e gastronomiche a manifestazioni nel territorio Feltrino e in altre regioni; mantenere i contatti tra gli organizzatori.
Le attività culturali, che il contatto tra i vari artisti ha stimolato grazie alla manifestazione “Arte Altinate”, non si fermano qui.
La Pro Loco, con il prezioso coordinamento di alcuni artisti, proporrà per il 2011 un progetto complesso dal titolo “Il Sile tra la natura e l’arte”. Sospendendo, per quest’anno, la libera partecipazione degli artisti all’evento culturale nella manifestazione “Mostre in Piazza”, la Pro Loco ha voluto sperimentare una nuova ricetta: invitare artisti già affermati a realizzare opere che si ispirino al percorso del fiume Sile, rappresentandone particolari
punti o viste, dalla “sorgente” sino alla foce.
Presenteranno le loro opere, realizzate per l’occasione, 16 pittori: Lino Epiphany, Roberto Marangon, Paolo Canciani, Manola Mazzon, Claudia Rossini, Sonia Chinellato, Silvano Sartori, Daniela Bonesso, Ilario Menegaldo, Plinio Zorzi, Luigi Rincicotti, Celestino Mazzon, Simone Bonato, Roberto Furlan, Cristina Mavaracchio, Rossella Steffan; uno scultore: Gianfranco Miotello; sette poeti: Dante Carraro, Claudio Widmar, Lino Epiphany, Tiziano Spigariol, Barbara Livio, Michele Balen, Massimo Bisconcin. Per conservare memoria dell’evento tutti i quadri e le poesie, riprodotte su carta speciale nel formato 50×40, saranno raccolte in una cartella a disposizione del pubblico. Vi saranno, inoltre, Bruno Gobbo con le sue pregevoli realizzazioni di uccelli in legno, Franco Passerella, con i suoi modelli di imbarcazioni da fiume ed una importante rassegna di foto del fotografo Piergiorgio Ceolin e della Società di navigazione fluviale Fratelli Stefanato. In questi giorni l’Associazione Fenix sta allestendo il plastico dinamico del Sile, lungo 18 metri, che sarà messo in esposizione nel grande tendone collocato al centro del paese.
E’ possibile che per il 29 aprile, data in cui si aprirà la mostra, si aggiungano ulteriori contributi.
Questa manifestazione non intende proporre solo i già importanti aspetti di un nuovo incontro con la pittura, la poesia e con le altre manifestazioni artistiche e creative, ma intende essere motivo di stimolo per la tutela dei beni naturali. Ecco che allora, in questo modo, l’arte diventa anche veicolo per una forte promozione sociale, legando il sentimento artistico a quello per il rispetto della natura in tutte le sue manifestazioni. Nell’evento, che vede al centro dell’attenzione il fiume Sile, sono programmati altri contributi quali la proiezione di video e conferenze sull’ambiente naturale e architettonico da parte di esperti. La mostra dei 16 quadri accompagnati dalle poesie e dall’altro materiale sarà itinerante e verrà ospitata anche presso altri Comuni. Si segnala, infine, sempre sulla scia di una rinnovata presenza dell’arte in piazza, la nascita dell’Associazione “Gli amici dell’Arte” e l’apertura nel centro del paese di una Mostra d’arte privata, curata da Mauro Ceschel, che con alcune attività stimola i soci a presentare le loro opere presso i locali messi a disposizione.
La prima timida esperienza della Pro Loco di far incontrare gli artisti del territorio si è rivelata vincente sia per il successo sempre crescente che la mostra annuale ha avuto (dai 10 partecipanti del 2007 si è arrivati a più di 60 del 2010), sia per le iniziative di rilievo che sono nate intorno all’incontro ed alla presentazione delle troppo spesso nascoste o sconosciute espressioni artistiche locali. Anche l’attuale Amministrazione comunale, sensibile sin dall’inizio a queste proposte, conta in futuro di mettere a disposizione spazi idonei per le associazioni e per gli artisti e per creare nuove occa sio ni d i incontri permanent i con l’arte. Rivolgiamo a tutti un invito in paese per il 29 aprile, data di inaugurazione di “Mostre in piazza” ed anche a luglio alla cerimonia di inaugurazione del Palio di Feltre dove Quarto d’Altino sarà presente con gli autori del “poema” e dello stendardo.

Claudio Widmar

Categories : Pro Loco Quarto d'Altino


Non c'è ancora nessun commento.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.