NOMI STORICI A SAN DONA’

By at 1 dicembre, 2011, 2:45 pm

In una città moderna come la nostra, cercare e trovare qualche radice che ci leghi al passato, che ci faccia ricordare e rivivere un po’ di quella storia vissuta dai nostri nonni, dà sempre emozione.
La ricerca può imperniarsi su persone che furono importanti per il territorio con il loro impegno per far in modo che la popolazione avesse un avvenire migliore, per il loro contribuito a rendere salubre e fertile la campagna nella quale viviamo oppure sulla provenienza dei nomi di determinate località.
Nel territorio del sandonatese ci sono località che traggono la loro origine da eventi importanti che hanno influito sulla storia del nome di determinati posti. Questi nomi sono rimasti inalterati e vengono tuttora utilizzati, anche se nel corso degli anni hanno subito delle modifiche o varianti. Certe volte però il ricordo di queste notizie, con origini talvolta ben più lontane della memoria tramandata a causa del fatto che non sempre sono state riportate o scritte da qualche parte, corrono il rischio di andare perdute, cancellate dall’inevitabile trascorrere dei giorni.

A contribuire a perdite di collegamenti con il passato, può essere la distruzione di documenti o di segni un tempo esistenti quali manufatti, monumenti o particolari aspetti del territorio. A tutto ciò possono aggiungersi storie riportate che si possono sovrapporre a quanto effettivamente esistito, rendendo così una eventuale ricostruzione storica molto faticosa.
Ed ecco che diventa molto difficile formulare, attraverso le più svariate ipotesi e congetture, una tesi che sia più vicina possibile alla realtà su quanto è effettivamente successo per generare la denominazione assegnata ad un deter minato posto.
Si iniziano così indagini che normalmente sono molto lunghe e dif ficoltose, alla ricerca di documenti originali per arrivare successivamente, attraverso studi ed analisi di tutti gli elementi raccolti, alla stesura di un documento nel quale raccogliere tutti gli indizi trovati per poter dar peso a quanto si ritiene di aver recuperato.
Uno dei luoghi di San Donà di Piave, che molto probabilmente trae origine del nome da “ fonti storiche” è quello del “FORTE del 48 “, località conosciuta con questo nome da sempre dagli abitanti del luogo. La denominazione “ Forte “ , rimasta così viva e presente tanto da essere tramandata negli anni, deve essere sicuramente legata a qualche importante episodio successo in quel posto.
Sembra infatti che le origini del nome risalgano alla guerra di indipendenza ed alla resistenza di Venezia nel 1848.
Sullo stesso luogo gli asburgici costruirono un baluardo che venne distrutto durante la prima guerra mondiale. Nel quartiere, anche la Scuola Elementare costruita negli anni ’50, è nota come “ Scuola del Forte “ e come già detto prima, l’intera zona di quella parte di San Donà è da sempre conosciuta da tutti come “ il Forte “. Il nome “ Forte del ’48 “ è altresì usato da un albergo che perpetua nel tempo il ricordo della lontana origine del nome, collocato in un edificio adibito inizialmente alla fine dello secolo scorso ad osteria, fino a qualche anno fa a locanda con alloggi ed ora moderna struttura, gestito da
diversi anni dalla stessa famiglia.
Agli studiosi il compito di approfondire la ricerca per dare origine certa al nome “Forte del ’48 “ a San Donà di Piave.
A tal proposito si cita la ricerca effettuata sull’argomento dal Dott. Dino Casagrande e pubblicata con il titolo : “ Il Forte del ’48 e la mancata operazione militare sul Piave “
Lucia Basso

Categories : Pro Loco San Donà


Non c'è ancora nessun commento.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.