C’era una volta Musile: le vicende della famiglia BressaninSicher

By at 30 marzo, 2014, 9:54 am

Nell’ambito della manifestazione annuale “Sagra di San Valentino” 2014, organizzata dal Comune e dalla locale Pro Loco, si è tenuta una mostra documentaria – fotografica intitolata “Adorato Musile”presso la sala polivalente del Centro Culturale BressaninSicher.
Questa mostra fa seguito all’omonimo libro presentato il 20 dicembre 2013 e curato dall’Associazione Culturale “C’era una volta Musile” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.
Il volume è diviso in tre parti : la prima inquadra il contesto storico in cui sono avvenute le vicende della famiglia BressaninSicher. La seconda parte è dedicata alla storia vera della famiglia, dove eccellono la figura di AndreaSicher, possidente e bonificatore e quella della seconda moglie Costanza Antonini Bressanin, in particolare durante la ricostruzione post bellica di Musile. La terza è dedicata al pittore, loro congiunto, Vittorio Emanuele Bressanin anch’egli originario di Musile. Questo saggio e le relativi immagini  raccontano la vita e le opere dell’artista. La biografia, inedita e così completa, appare per la prima volta nel panorama nazionale e potrà essere fonte di ricerca per gli studiosi.
La mostra ha proposto gli argomenti del libro attraverso numerose cartografie ottocentesche  del territorio di Musile e altrettante immagini, molte delle quali inedite. I pannelli finali erano dedicati al pittore Vittorio Emanuele Bressanin e oltre alle riproduzioni di alcuni capolavori, erano presenti cinque opere originali, dipinte con tecniche miste.
Sono stati tre giorni (14-15-16 febbraio) di notevole afflusso, favorito anche dalla concomitante tradizionale “Sagra di San Valentino”. Con questa mostra,  i visitatori  hanno avuto la possibilità di conoscere nuovi aspetti del proprio territorio, approfondendo diversi livelli di conoscenza.
Il successo e l’apprezzamento per quanto proposto saranno di stimolo per l’Associazione “C’era una volta Musile” per nuove iniziative.
Una di queste, annunciata durante questa mostra, ha già avuto inizio. Si tratta di una ricerca sulla storia della profuganza dei cittadini di Musile verso le altre regioni dell’Italia dal 1917 al 1919.
Si cerca ogni sorta di documento utile alla ricostruzione di quell’esperienza, fotografie, diari e memorie, lettere e cartoline, atti amministrativi, oggetti e storie.
L’associazione, che si occupa della storia del territorio, è anche a disposizione per informazioni,  consulenze, collaborazioni. Si può prendere contatto con:Lodovico  Bincoletto tel. 3405822101

Lodovico Bincoletto

 

Categories : Incontri


Non c'è ancora nessun commento.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.